Ricominciare da quel palo!

Tempo di lettura: 1 minuto

C’è un Foggia incerottato che, in un momento assai delicato del suo cammino in campionato, si trova di fronte un Cosenza che sa di poter provare a sparare una delle sue ultime cartucce per rientrare nel gruppo delle big.

D’altro canto esiste un gruppo che, a detta di Stroppa, è coeso, è concentrato, ha voglia di capitalizzare tutto quello che mette in campo e che vuol dare continuità all’importante vittoria di Melfi; un Foggia che quindi vada oltre la sfortuna, gli infortuni, le indisponibilità ma che sappia convogliare la voglia di chi scenderà sabato allo Zaccheria verso un risultato pieno che possa far guardare alla sosta come una meta necessaria e ambita per chi voglia raccogliere forze e idee per proseguire verso la vetta.

Questa squadra, ad una manciata di minuti dal termine all’Artuto Valerio, rischiava di perdere la gara dal dischetto e probabilmente oggi staremmo a parlare d’altro; ed invece, una volta tanto il dischetto ci è stato amico e proprio da quel palo può ripartire un nuovo campionato rossonero, un campionato guidato dalla consapevolezza di potercela fare anche in situazione disperate e governato da un’autostima che resta sempre il miglior antidotonei confronti di un periodo negativo.

Sabato allo Zaccheria sapremo se dal minuto 82′ in quel di Melfi qualcosa sia girato dal verso giusto, se quegli abbracci che hanno coinvolto tutto il gruppo, se quelle feste sotto la curva dei tifosi rossoneri avranno un seguito tangibile che ci faccia saltare il fosso, anche perchè non sempre ci sarà un palo a salvarci.

Alberto Mangano da manganofoggia.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di