Tascone vicino ma via Garattoni

Reading Time: < 1 minute

La società incassa denaro sonante dalla cessione di Peralta e con il ricavato, o parte di esso, porta a casa Santaniello. Anche l’addio a Tounkara (rescissione) aveva permesso di tesserare Millico, primo rinforzo della campagna invernale.

IL “SISTEMA”. Un sistema ben perfezionato quello collaudato nelle ultime due stagioni dal club rossonero e che adesso promette di svilupparsi in ben quattro direzioni: tante sono infatti le piste seguite dal presidente Canonico e dal suo fido direttore sportivo Belviso per rendere più competitivo il Foggia nel girone di ritorno. Trattative in piedi con la Virtus Entella per la cessione dell’esterno destro difensivo Garattoni dalla cui contropartita potrebbe essere dirottato in rossonero il centrocampista Tascone; con il Lecco per portare in riva al lago il portiere Dalmasso, il centrocampista Frigerio (i primi due a titolo definitivo) e l’attaccante Beretta; con il Catania che potrebbe dirottare in maglia rossonera l’attaccante Marsura e il centrocampista offensivo Chiricò; sembra invece raffreddarsi la pista con il Crotone del direttore sportivo Beppe Di Bari per il centrocampista Di Noia, non diminuisce invece l’interesse dei rossoneri per l’esterno difensivo Nicoletti (già in rossonero due stagioni fa) oltre al centrocampista brasiliano Felippe.

IL GRANDE RILANCIO. Più fronti caldi aperti e un profondo ravvedimento sullo sfondo: dopo la flebile campagna acquisti dell’estate scorsa (contrassegnata dalla delusione per la finale playoff perduta), la società di Canonico sembra si sia decisa a rilanciare gli investimenti sul Foggia per riportarlo in zona playoff. Una caduta verticale in classifica (oggi i rossoneri sono 14esimi) che ha portato alla rottura con i tifosi e alle porte chiuse dello Zaccheria. (Walter Carbone)

Fonte – Corrieredellosport.it

Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments