Foggia, l’altro step è l’uomo mercato

Reading Time: 2 minutes

Degli Esposti e l’ex Di Bari i nomi spuntati. Ma il presidente ha già abituato a colpi a sorpresa.

Quest’anno Canonico sembra intenzionato ad arruolare un direttore sportivo. Dopo il ticket Zeman-Pavone (2021-22), il patron che, a quanto si dice, sceglie personalmente lui i nuovi calciatori, si era avvalso finora della presenza al suo fianco di un consulente tecnico, uomo di fiducia Emanuele Belviso, destinato a non uscire dai ranghi societari. Con risultati tutto sommato apprezzabili: i dieci rinforzi ingaggiati nell’ultimo mercato di gennaio, hanno elevato il tasso tecnico del gruppo permettendo al Foggia di risollevarsi dalla zona retrocessione. Il club tuttavia sarebbe orientato a puntare su un profilo esperto, un apprezzato conoscitore della categoria, con un buon palmares alle spalle e in sintonia con la linea del patron. Non si preannuncia comunque una scelta facile, qualche nome è già venuto fuori (Degli Esposti dalla Casertana, Tex Beppe Di Bari inuscita dal Crotone), ma come spesso capita il nome che Canonico tirerà fuori sarà probabilmente proprio tra quelli non citati in nessun elenco di “papabili Ds” che circolano nelle varie chat.

CARATTERISTICHE. Conviene piuttosto soffermarsi sul tipo di direttore sportivo che potrà ser vire al Foggia. Sulla base delle esperienze maturate negli ultimi due campionati (nove cam- bidi panchina, Cadini esonera to e richiamato) i tecnici che si sono avvicendati a bordo campo potrebbero aver risentito della mancanza di un responsabile dell’area tecnica. Finora Canonico con i suoi collaboratori ha provato ad assolvere un po’ a tutte le funzioni, i ripetuti avvicendamenti tecnici sono stati dettati in alcuni casida una incontrollata frenesia di affrontare i momenti difficili con il metodo più drastica Un direttore sportivo, oltre a fare il mercato, dovrebbe fungere da parafulmine dell’allenatore, gestire il rapporto tecnico-giocatori, entrare nelle di namiche operative della società (aspetto, quest’ultimo, forse il più delicato con un accentrato re del calibro di Canonico). Naturalmente la scelta del direttore sportivo dovrà essere funzionale al modulo tattico sul qua le il Foggia verrà schierato nel prossimo campionato. Il ritorno al 4-3-3 introdotto da Cudini a inizio della scorsa stagione è stato strada facendo accantonato per passare al altre varianti e in difesa sono stati schierati tre uomini in linea. Un ritorno al passato se si considera che nella stagione 2022-23, da Fabio Gallo a Delio Rossi, i rossoneri adottarono stabilmente il 3-5-2. Partire con idee più chiare sarebbe un bel vantaggio nel prossimo campionato.

TORNA A BATTERE IL CUORE ROSSONERO. Emozioni a piene mani sulle immagini del video intitolato “Quando sale il vengo nelle vie del cuore” che ripercorre le tappe principali delle ultime tre stagioni del Foggia. Una carrellata di ricordi sulle note di “Sogna ragazzo sogna” di Roberto Vecchioni cantato insieme ad Alfa. Il video, visibile sul sito ufficiale del Calcio Foggia, è già molto cliccato. Un modo efficace per scaldare il cuore dei tifosi e anticipare l’inizio della prossima stagione. (Walter Carbone)

Fonte – Corrieredellosport.it

Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments