Così non faremo come lo scorso anno!

Probabilmente questa sconfitta può essere salutare perchè farà star tutti con i piedi per terra, evitando di fare voli pindarici come successe lo scorso anno di questi tempi. La partita ha fatto vedere cose interessanti fin tanto il Foggia ha avuto la birra nelle gambe, fin quando è riuscito a tenere vicini i reparti, fin quando insomma è riuscito a mantenersi corto. Contro un avversario che è sembrato molto più avanti nella preparazione e che riusciva a praticare un pressing asfissiante, la squadra rossonera è riuscita a stare in partita, passando meritatamente in passaggio e provando sempre la giocata dalla difesa evitando le palle lunghe. Con il tempo poi è subentrata la stanchezza, le squadre si sono visibilmente allungate e a rimetterci a quel punto poteva solo essere la squadra di categoria inferiore e soprattutto con soli 20 giorni di preparazione. Consideriamo che Empereur e Martinelli giocavano per la prima volta insieme, che Sarno giocava per la prima volta e che tutti i nuovi, al 5 di agosto, non hanno ancora completamente digerito i dettami del gioco di De Zerbi. Se proprio dobbiamo trovare un difetto alla squadra foggiana, possiamo ancora una volta dire che dovrebbe essere un po’ più scaltra e magari cercare di mantenere il vantaggio sino all’intervallo, considerato che al momento del gol mancavano solo 5 minuti al riposo. Negli ultimi minuti invece i rossoneri sembravano fermi sulle gambe dando ampi spazi agli avversari, permettendo loro di giungere facilmente al pareggio. Diciamo che forse si è passati dai venti minuti buoni con il Pontedera ai 30/35 della partita del Bentegodi; il campionato è ancora lontano e possibilità di avere i 90 minuti nelle gambe e nella testa sono ancora molto alte.

Alberto Mangano da manganofoggia.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

6 Commenti on "Così non faremo come lo scorso anno!"

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Frax
Membro
Mai fidarsi del calcio d’agosto! Non ho mai visto squadre pimpanti in estate che abbiano fatto sfracelli in campionato. Il Foggia ha ripreso da venti giorni e deve lavorare con elementi nuovi in posti nevralgici, ed il calcio di De Zerbi ha bisogno di moltissima applicazione per essere “digerito”. Tuttavia quasi per tutto il primo tempo abbiamo giocato alla pari con una squadra di categoria superiore e con un tasso tecnico da serie A, segnando 2 goal nei primi 30′ (entrambi buoni anche se uno solo convalidato). Poi siamo crollati gisicamente e si sono palesati errori tipici di una preparazione… Leggi altro »
attilio1982
Membro
guarna se stiamo a guardare il pelo ha sbagliato solo un’uscita ed ha salvato un gol per cui pari e patta. tito sarà la riserva del terzino sinistro che deve ancora arrivare. sul discorso gioco stiamo sempre la. va bene di partire dalla difesa anche perchè così si evitano tutte le palle perse rimpallate dal centrocampo/difesa avversaria però bisogna avere giocatori che quelle situazioni sanno gestirle sopratutto centrocampisti che aiutano la difesa e sanno verticalizzare.sul discorso sarno si vede lontano un miglio che è a corto di preparazione e che gli manca l’attaccante alla iemmello che si porta appresso 2-3… Leggi altro »
Cuore Rossonero
Membro
L’obiettivo non è la Tim Cup quindi è bene essere usciti presto e senza infortuni. Il magico l’ho visto bene nel complesso. Agazzi è da troppo poco tempo in squadra per rendere al meglio in quel ruolo chiave del play che, oggi come oggi, solo Vacca sa fare egregiamente. Detto questo, Letizia non male (in lega pro farà sfracelli)… male invece Sarno che mi è sembrato con le palle in mano… Sarno, Vai via subito (!!!) se non hai stimoli a sufficienza perchè quest’anno dobbiamo spaccare il mondo…quindi spaccati il popo’ sul campo e meritati il posto. I due centrali… Leggi altro »
Totobla
Membro
Io penso che Agnelli, al di là dell’attaccamento alla maglia, dell’impegno e dell’agonismo, se si vuole vincere il campionato dovrebbe partire dalla panchina perché ha dei limiti tecnici evidenti per una squadra che mira al primato (opinione personale, spero di sbagliarmi e di essere smentito sul campo dal capitano!!). In difesa manca il terzino alla Di Chiara, credo che Sarno andrà via ed andrà sostituito a meno che non si voglia puntare su Chirico e Letizia come esterni.. discorso punta centrale.. c’è un certo Granoche che è svincolato, io un’offerta la farei.. al momento la squadra da tutti data come… Leggi altro »
francesco
Membro
Io non continuerei a puntare sul grande nome a prescindere. La partita di venerdi ha dimostrato che siamo ancora a corto di preparazione, a corto di intesa tra i reparti e di una certa personalità che è fattore imprescindibile x vincere un campionato. Poi, sono daccordo che Tito non è Di Chiara, che ci serve un centravanti boa stile Iemmello, ma chi l ha detto che non possa essere Padovan ? E poi, chi l ha detto che Viola non potrebbe essere in nostro Sau, certo x caratteristiche differente da Iemmello ma molto piu’ simile al cagliaritano che da noi… Leggi altro »
Brian
Membro

de zerbi lo sa infatti le ultime di campionato le hanno giocate dietro a 3 con coletti centrale, comunque lo aveva detto lui stesso nella conferenza che per agevolare l’inserimento dei nuovi avrebbe usato il 4-3-3 come modulo di partenza/di base per poi cambiare quando i nuovi avrebbero assimilato bene il modulo / schema 😉 non ti preoccupare e inoltre cosi gli avversari non si aspettano che il foggia cambi in 3-4-3 😉