Prima il ds: il Foggia fissa le priorità

Reading Time: 2 minutes

Pasquale Foggia rimane il favorito per la poltrona anche se Canonico non abbandona la possibilità di guardare altrove.

Si stringe su Pasquale Foggia, nuovo direttore sportivo dei satanelli probabilmente dai primi giorni della prossima settimana o forse anche prima se si scioglieranno le ultime riserve su ingaggio e pianificazione tecnica. A breve l’annuncio, anche se la trattativa ancora aperta con Canonico lascia ancora qualche margine di dubbio. La scelta è comunque di medio-alto profilo per la serie C, il 41enne ex calciatore di Lazio e Sampdoria (tra le altre) è stato contattato subito dopo il mancato accordo con Daniele Faggiano, ds “grandi firme” (Parma, Genoa tra gli altri nel suo palmares) che ha preferito andare al Catania ovvero la formazione che nel prossimo campionato partirà con i favori del pronostico per capitali investiti e un ipotizzabile faraonico mercato.

INDIZIO. La scelta di Pasquale Foggia è comunque un indizio significativo sulla strada che Canonico intende percorrere quest’anno per costruire una squadra molto più competitiva rispetto a quella del «campionato dignitoso» come venne presentata la rosa messa a disposizione di Cudini una stagione fa. Con Pasquale Foggia si dovrebbero cambiare metodiche di mercato, approccio dello staff tecnico con lo spogliatoio, una diversa visione del ruolo in panchina con maggiori garanzie sul piano della collaborazione interna con il tecnico che assumerà l’incarico. Quanto alla panchina la scelta dovrebbe dunque essere orientata su un profilo adeguato, forse arriverà una sorta di top-player per la serie C. Pasquale Foggia nei suoi memorabili trascorsi con il Benevento (promozione in A nella stagione 2019/20, ma anche un esonero nel 2023) ha lavorato con allenatori del calibro di Pippo Inzaghi, Christian Bucchi, Fabio e Paolo Cannavaro, Caserta, Agostinelli. Tracce di identikit del nuovo allenatore (eccezion fatta ovviamente dei già accasati e per Inzaghi che sembra difficile immaginare in C), ma bisognerà vedere nel frattempo com’è mutato lo scenario e soprattutto qual è il piano proposto da Canonico per il rafforzamento dell’organico. Resta, ad esempio, in piedi l’opzione Maiuri, già sondato da Canonico ma quanto gradito a Foggia? Per il momento bisogna chiudere sul ds, che la scelta sul dirigente campano sembra sia stata fatta lo si intuisce dalle mancate smentite di Canonico sul nome.

CASO GIORNALISTI. Sul caso del divieto opposto dal Calcio Foggia ai giornalisti di due testate locali di prendere parte a conferenze stampa e di intervistare calciatori rossoneri, è intervenuto anche il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti: «Le conferenze stampa sono luoghi di confronto pubblico, tutti gli iscritti all’Ordine dei giornalisti possono e devono parteciparvi nel rispetto del diritto di cronaca. Abbiamo già segnalato – rileva il Cnog – situazioni analoghe al ministro Abodi».(Walter Carbone)

Fonte – Corrieredellosport.it

Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments