Brindisi-Foggia 1-1 :finale

Tempo di lettura: < 1 minuto

Finisce in parità il derby di alta classifica tra Foggia e Brindisi, due squadre molto forti fisicamente ma che non si negano la giocata palla a terra.Il primo tempo vede le due squadre molto combattive su tutti i palloni, sono rare le occasioni da rete è il solo Tortori che per ben due volte da buona posizione non trova il gol.Nella ripresa il Foggia scende in campo più convinto e dopo appena dieci minuti raggiunge il vantaggio grazie a Iadaresta che dagli sviluppi di un calcio d’angolo di testa infila la palla in rete.I padroni di casa non ci stanno e iniziano ad attaccare a testa bassa, l’allenatore del Brindisi schiera in campo ben cinque attaccanti alla ricerca del gol che arriva al settantesimo grazie a D’Ancora che sfrutta bene un pallone vagante in area.Ottimo punto per entrambe le squadre il Foggia deve abbandonare la testa della classifica grazie alla vittoria del Fasano.

 

redazione foggialandia.it

Lascia un commento

2
Lascia un commento

Please Login to comment
1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
AttilaValenciaFG Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Vabbè lasciamo stare le considerazioni tecniche della partita perché se fosse stato beachcalcio o calciotto con il sapone per terra il risultato era lo stesso. Palla avanti rimpalli e pallonate, gol casuali e mischie, decine di falli, perdite di tempo, nervosismo ecc… il punto va bene ma quello che dico è che nel bene e nel male noi dobbiamo essere il Foggia e dobbiamo dominare ogni partita. Quindi se la NONpartita è dipesa da una nostra strategia va bene così. Invece se ci abbassiamo a livelli da cortile scolastico non va più bene… no! Oggi mi prendo solo il punto,… Leggi altro »

Attila
Membro
Attila

Pienamente d’accordo. Non si puó pensare che la fortuna ti aiuti sempre con la palla fa tu. Per la salvezza puó andare bene ma il gioco alla fine paga . Non per niente il Fasano gioca, segna e vince. E se vuoi giocare in questo modo, difendendo e lanciando la palla sperando che qualcuno la prenda di testa o di cu.o, o metti un forte bomber davanti oppure hai giá messo in cantiere che sia un anno di prova, leggasi di transizione. E se poi si vince, meglio. Credo che dovremo abituarci a questi spettacoli e tapparci il naso.