La top 11 di TMW dopo Matera-Foggia

auteri
Tempo di lettura: 2 minuti

Nel girone A, in attesa del big match tra Alessandria e Cremonese, si assestano nelle prime posizioni la Viterbese, vittoriosa per 0-1 sulla Lupa Roma, e l’Arezzo, vittorioso per 1-0 sulla Pro Piacenza. In zona play-off importanti successi per Piacenza e Renate mentre Tuttocuoio e Pistoiese impattano per 1-1 rispettivamente contro Carrarese e Siena.

Nel girone B il Pordenone batte per 1-0 il Venezia e si porta al comando solitario della classifica. In zona play-off Sambenedettese e Parma impattano sul 2-2, il Bassano viene fermato dal Modena sullo 0-0 mentre la Feralpisalò si porta in terza posizione grazie alla larga vittoria per 5-0 contro il Forlì.

Nel girone C si assestano al primo posto il Lecce, vittorioso per 1-0 sulla Reggina, e il Foggia, bloccato sull’1-1 in casa del Matera. In terza piazza si consolida la Juve Stabia in virtù del 3-0 sulla Vibonese mentre sia il Monopoli che il Cosenza vincono per 1-0 i match contro Virtus Francavilla e Fondi.

Portiere:

Nicola Ravaglia (Cremonese): decisivo in tre occasioni, disputa una prestazione altisonante nonostante il gol subito sul quale non poteva nulla.

Difensori:

Daniel Semenzato (Pordenone): in fase difensiva è una diga, quando si spinge in avanti è letale. Regala tre punti ai suoi con un tiro dalla distanza che tramortisce il Venezia.

Pasquale Rainone (Casertana): sempre pronto in qualsiasi circostanza. In coppia con D’Alterio annullano gli attaccanti dell’Andria Fall e Cianci.

Antonio Marino (Modena): orchestra alla grande i movimenti difensivi dei suoi e non perde mai un contrasto aereo. Probabilmente, fino a questo momento, è il miglior colpo sul mercato del dg Pavarese.

Marco Picascia (Tuttocuoio): il terzino è in giornata di grazia. Incursioni offensive e buoni interventi difensivi. Al minuto 60 realizza il gol che permette ai suoi di portare a casa un punto da Carrara con un bolide da trenta metri.
Centrocampisti:

Stefano Antezza (Como): il centrocampista, scuola Spezia, entra a partita in corso e in zona Cesarini mette a segno il gol vittoria.

Marco Armellino (Matera): migliore in campo dei suoi. Nel centrocampo a 3 di Auteri si sta confermando elemento essenziale. Oltre al gol ha offerto una prestazione di qualità e quantità.

Antonio Palma (Renate): le pantere neroazzurre solo la sorpresa di questo inizio campionato nel girone A di Lega Pro. Il centrocampista, scuola Atalanta, ha ritrovato continuità di rendimento, dopo un’annata non proprio esaltante a Teramo, e ieri è stato autore anche del gol che ha chiuso i conti contro il Prato.

Trequartista:

Simone Guerra (Feralpisalò): ottima partita per il calciatore scuola Piacenza. Dialoga ottimamente con i compagni del reparto avanzato e si dimostra cinico, determinato e opportunista dell’area di rigore quando mette a segno la sua prima doppietta in stagione.
Attaccanti:

Francesco Ripa (Juve Stabia): prestazione maiuscola per l’attaccante che ritrova la maglia da titolare dopo tanto tempo a causa dell’infortunio che lo scorso anno lo ha tenuto lontano dal terreno di gioco. Grandissimo contributo in fase difensiva, come dimostra il salvataggio sulla linea di porta, letale in fase offensiva. Tripletta per lui e pallone a casa! (nella foto).

Francesco Forte (Lucchese): cinque gol in 7 partite e 2 doppiette e gol sempre pesanti e decisivi. Il bomber, scuola Inter, a Lucca ha dimostrato ormai di trovarsi come a casa. La doppietta contro il Pontedera gli consente di guidare la classifica dei cannoniere del girone A.

Allenatore:
Gaetano Auteri (Matera): mette i suoi in campo con il 3-5-2 e i calciatori biancoazzurri dominano il match in lungo e in largo. La sua mano c’è e si vede…

Fonte – Tuttomercatoweb.com

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di