Cremonese e Alessandria…non è finita! Tutto negli ultimi novanta minuti, in una giornata davvero incredibile

alessandria

Serie B nel mirino in 90 minuti di passione. Da una parte la Cremonese, grigiorossa dalla disperazione per il K.O. contro il Livorno…alla gioia finale. Dall’altra l’Alessandria, che dopo il pareggio contro la Lupa Roma lascia comunque la squadra di Tesser avanti in classifica, nonostante restino entrambe appaiate a quota 75 punti. Questione di scontri diretti: dall’1-1 dell’andata al “Moccagatta” (firmato Belingheri-Iocolano) all’1-0 del ritorno, firmato Brighenti: jolly che, in caso di chiusura del campionato in perfetta parità in classifica, consentirebbe finalmente alla Cremonese il ritorno in B.

E quante emozioni, oggi. Gara del “Picchi” e non solo: il rigore sbagliato da Maiorino, la rete di Maritato, quella di Evacuo a Roma e il gol annullato nel finale. Tensioni e speranze miste, ma alla fine comunque sorrisi per il gruppo grigiorosso nonostante il K.O.: squadra totalmente radunata in panchina al fischio finale ad aspettare il risultato dell’Alessandria, positivo per la classifica. E volto ad un ultimo urlo liberatorio, da sorriso in una giornata non propriamente felice in cui esultano – moderatamente – anche i tifosi.

Ma non è ancora finita. Cremonese e Alessandria restano ancora lì, appaiate a quota 75. Attendendo ancora novanta minuti decisivi per la B: la sfida contro il Racing Club Roma ultimo classificato per la capolista, l’ostacolo Pontedera per gli uomini di Pillon. Di fronte ad un’ultima battaglia da vincere a tutti i costi, con orecchie tese a 132 km di distanza. Per attendere un verdetto attesissimo sin da inizio stagione…

Fonte – Gianlucadimarzio.com

Commenti

commenti

Lascia un commento

Commenta per primo

  Subscribe  
Notifica di