Esclusiva: Foggia, contatti in corso con Delio Rossi. Gli scenari

Reading Time: < 1 minute

Casting allenatore. Il Foggia ha ormai deciso per l’esonero di Grassadonia, ha scartato alcuni profili, ha messo in stand-by la posizione del direttore sportivo Nember che per ora resta in carica. Ma la decisione per la panchina coinvolge direttamente la proprietà, in queste ore ci sono contatti in corso con Delio Rossi, molto legato alla città pugliese e reduce dall’esperienza in Bulgaria con il Levski Sofia. Ieri era stato sondato anche Padalino, il casting comprende altri tecnici, ma intanto dialoghi continui con Delio Rossi.

Fonte – Alfredopedulla.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

6 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
cev
cev
1 Anno fa

Proprietà in prima linea! Se arriva Rossi o Zeman…bye bye Nember!

cev
cev
1 Anno fa

Magari Delio…non si scherza più!!!
https://youtu.be/nqL668z9gk8

cev
cev
1 Anno fa

Finalmente un grande uomo che ama Foggia!!!

RobyFoggia
RobyFoggia
1 Anno fa

Mi dispiace per Nember. È stato simpatico per tutti e molto preparato ma a giudicare dai risultati ottenuti le scelte del DS non sono state ottimali. Lo sapevo, sono stati portati a Foggia calciatori che non c’accocchiano niente l’uno con l’altro anche se considerati i migliori uscenti nelle rispettive piazze. Iemmello, Galano, Chiaretti……e poi la più bella figura l’ha fatta un ragazzetto di neanche vent’anni di nome Ranieri, riprova del fatto che quando hai un nome non sempre corrisponde alle aspettative. Purtroppo come avevamo subodorato il colpevole non è MAI uno solo! Non poteva esserlo. Una squadra è fatta di… Leggi altro »

cev
cev
1 Anno fa
Reply to  RobyFoggia

Ora godiamoci Rossi e ripartiamo! Tutti allo stadio!!!

ValenciaFG
ValenciaFG
1 Anno fa

Grandissimo NEMBER! Lui il vero artefice della rinascita. Aveva già preparato il botto, Grassadonia firmó in un momento di difficoltà, una scommessa destinata a tramontare prima o poi, ma certo non si sperava così. Adesso abbiamo Rossi ma ripeto dobbiamo avere la testa di Essere grandi