Reazione Foggia. Già annunciato il ricorso al Tar per i playout

Tempo di lettura: 2 minuti

La società rossonera sarà difesa dall’avvocato Catricalà. Ora conta sul possibile conflitto di interessi nel Consiglio di Lega.

I l Foggia ha rotto gli indugi e annunciato il ricorso al Tar del Lazio, per impugnare la delibera del Consiglio di Lega di B che annulla i playout. I dirigenti rossoneri ieri mattina hanno comunicato la volontà di ricorrere al tribunale amministrativo, per ottenere l’annullamento della delibera e giocare gli spareggi con la Salernitana. Il club non ha voluto attendere il parere richiesto dalla Figc al Collegio di Garanzia del Coni, muovendosi dopo essersi confrontata con i legali. A difendere il Foggia sarà l’avvocato Antonio Catricalà, che ha già vinto la scorsa stagione la battaglia giudiziaria della società rossonera sulla restituzione della mutualità, contro la Lega di Serie B.

Tempi – Una corsa contro il tempo perpotersi giocare l’ultima speranza di salvezza in B. In realtà i dirigenti hanno atteso l’esito del Collegio di Garanzia del Coni sulla riduzione della penalizzazione, poi respinto venerdì scorso. La prossima sarà una settimana decisiva, perché se dovesse arrivare il parere negativo (così come sembra dopo la sentenza del Cfa sul Palermo) alla Figc, resterebbe solo il ricorso al Tar presentato ieri. L’intenzione dei legali del club è quella di annullare la delibera del consiglio di Lega, votata da dirigenti di squadre (Salernitana, Pescara, Benevento e Perugia) che hanno tratto un vantaggio diretto dagli effetti dello stesso atto. Una sorta di conflitto di interessi, con l’approvazione di uno scorrimento della classifica parziale, che avrebbe favorito tutte tranne il Foggia. In questo è stata ravvisata l’illegittimità, che fa nutrire speranze nel ricorso al Tar.

Prospettive – Per capire quale sarà il futuro del club bisognerà attendere almeno un’altra settimana. Ieri un gruppo di tifosi ha incontrato il patron Franco Sannella presso lo stabilimento Tamma, i proprietari sono molto sfiduciati. Già amarzo avevano manifestato la volontà di essere affiancati, e qualche timida trattativa era stata anche imbastita, bisognerà vedere cosa accadrà e quale sarà la categoria dopo la battaglia giudiziaria. Nel frattempo la squadra continuerà a lavorare, ieri ultima seduta d’allenamento, la ripresa è fissata per martedì. Nei prossimi 4-5 giorni arriverà la risposta definitiva sui playout, non si dovessero disputare ci sarà il rompete le righe definitivo.

Fonte – Gazzetta.it

Lascia un commento

2
Lascia un commento

Please Login to comment
1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
Ulisse67ValenciaFG Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Giuseppe d’accordo con te Grassadonia principale responsabile, le sue colpe sono del 70-80%!

Ulisse67
Membro
Ulisse67

Lui ha avallato l’acquisto di calciatori come Bizzarri, Carraro, ed altri. Sua è la colpa per non aver dato schemi di gioco alla squadra, di non aver saputo fare cambi e di non aver fatto svolgere una adeguata preparazione tanto che il Foggia è durato solo un tempo. Un professionista incapace è un uomo che vale meno di zero che mai si è assunto le proprie responsabilità e che ha sempre preso in giro nelle sue conferenze stampa. Volete qualcos’altro?