L’avvicendamento Olivieri-Ciullo a Brindisi, è il 13.mo cambio tecnico su 12 delle 18 panchine del Girone H

Reading Time: < 1 minute

Continua ad aggravarsi il bilancio dei tecnici sostituiti sulle diciotto panchine del Girone H di Serie D. Con l’esonero di Massimiliano Olivieri a Brindisi, si arriva ad un totale di tredici cambi di guida tecnica dopo neanche tre mesi dall’inizio della Stagione, con il coinvolgimento di dodici delle diciotto Società presenti nel raggruppamento. Tredici gli avvicendamenti su dodici panchine, considerato il doppio cambio già concretizzato in quel di Agropoli.
Fu il Nardò la prima a svoltare in piena estate, seguita in rapidissima successione per due volte dallo stesso Club campano e poi da Foggia, Taranto, Gelbison, FC Francavilla, Team Altamura, Fidelis Andria, Nocerina, Audace Cerignola, Casarano e appunto, Brindisi. Restano ancora in sella, sin dall’inizio dell’annata sportiva in corso, solo in sei; Roberto Taurino a Bitonto, Giuseppe Laterza a Fasano, Vincenzo Maiuri a Sorrento, Pasquale Borrelli a Santa Maria Capua Vetere sulla panchina del Gladiator, Valeriano Loseto a Gravina e Antonio Finamore in sella al Grumentum Val D’Agri.
In un momento storico drammatico per la categoria, la domanda più ricorrente è diventata “Chi sarà il prossimo?” e soprattutto ci si chiede chi, dei sei “temerari” ancora in carica in questo Girone, riuscirà a conservare il proprio posto sino al termine di questa “folle” Stagione. Opportuni o meno che fossero, tredici cambi di Allenatore in meno di tre mesi, restano un dato sconcertante, che fa del Girone H di Serie D, il campionato “principe” di ogni Torneo e Categoria calcistica italiana, rispetto a questo dato clamoroso e non proprio edificante.

Fonte – Tuttoseried.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Dome 12
Dome 12
1 Anno fa

lo sbaglio nn è essere nati a foggia,
il vero sbaglio è ke foggia si trova in Italia in questa nazione basata sulla corruzione dove tutto è dato e tolto dalla stanza dei poteri. però sono fiero di essere un tifoso del foggia xke’ una nostra vittoria è conquistata sul campo e vale 1000 vittorie vinte Dalla Juve, Inter e Milan dove sono decise a tavolino x prendere in giro i propri tifosi. Quindi Antonio Rizzelli tieniti onorato di essere tifoso del Foggia almeno non nn abbiamo la coscienza sporca.
ZaFo