Stroppa: “Catania gara difficile, ma serve continuità di risultati”

Tempo di lettura: 2 minuti

E’ intervenuto in conferenza stampa Giovanni Stroppa, tecnico del Foggia, a due giorni dall’insidiosa trasferta di Catania.

CONTINUITA’ – “La squadra è determinata a proseguire questo percorso. Sapevo che nella capacità di gestire i momenti, saremmo stati bravi a gestire il tutto. Questa settimana è proseguita con il solito trend. E’ uguale alle altre. Non ci sono stati atteggiamenti superficiali vistosi, e questo è sinonimo di maturità. Affronteremo una squadra forte, ma siamo determinati a proseguire quanto fatto fino ad oggi. Bisogna dare continuità”.

CATANIA – “L’andata? Meritavamo di portarla a casa per occasioni e per gioco. La forza del Catania è l’ottimo impianto di gioco. Ha cambiato tre allenatori nelle ultime 4 partite, ma c’è sempre una certa identità, una certa fisionomia. Hanno cambiato due sistemi di gioco, quindi bisogna anche vedere come affrontarli in maniera tattica. E’ una squadra fisica, con giocatori che hanno fatto categorie ben diverse da questa. Hanno un blasone importante, se non avessero avuto quei punti di penalizzazione, avrebbero affrontato la stagione in maniera diversa a livello psicologico. Nei momenti clou è stata sempre costretta a rincorrere, e non è facile. Sarà una partita difficilissima. Per come la stanno preparando, e per come stanno facendo quadrato per affrontare la squadra prima in classifica. Dobbiamo essere bravi noi a portare gli episodi, gli eventi della gara a nostro favore. Stanno cercando di ricreare compattezza per cercare di affrontare al meglio la partita contro di noi”.

GESTIONE DEL MOMENTO – “Siamo nella parte cruciale della stagione e l’avevo già anticipato settimane fa. Come si gestisce? Non guardando la classifica, consapevoli comunque di quello che è stato fatto. Partita chiusa? E’ apertissima invece. E i giocatori questo lo sanno. Tutto quello che abbiamo conquistato può scapparci di mano. A maggior ragione in questo momento, siamo protagonisti del nostro destino. Dobbiamo andare avanti così. Con la massima concentrazione e consapevolezza del percorso fatto fin qui”.

CONDIZIONI – “Empereur è convocato, è chiaro che non sta al 100%. Ci saranno tutti tranne Angelo. Sarno? Appena è rientrato dall’infortunio, aveva freschezza. Infatti ha giocato benissimo contro il Matera. Poi ha avuto una flessione. Sarno ha il calcio in testa, e se stesse al meglio fisicamente, giocherebbe sempre. Chiricò si è allenato benissimo e sta bene. Ma potrebbe giocare anche Maza, perché sta crescendo tantissimo. Si sta rimboccando le maniche, sta dimostrando che può giocare dall’inizio sin da subito. Agazzi? Nel girone d’andata ha avuto qualche infortunio, poi ha giocato con continuità. L’ho sempre tenuto in considerazione”.

FORMAZIONE – “Ho ancora due giorni per pensarci. C’è la possibilità di poter cambiare qualsiasi cosa, ho delle alternative validissime. La forza di questo gruppo è quello di poter cambiare qualcosa mantenendo però inalterata l’identità della squadra”.

TARANTO – “Una situazione assurda. Fin quando non ci saranno pene certe, andremo avanti così. Fin quando non si mette dentro chi commette questi episodi, non andremo da nessuna parte”.

Fonte – Foggia.iamcalcio.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di