Stroppa mantiene la promessa: a piedi fino al Santuario di San Giovanni Rotondo

Tempo di lettura: 1 minuto

Il tecnico rossonero è stato di parola: in caso di promozione in B sarebbe andato a rendere grazie a Padre Pio a piedi da Foggia. Un lungo viaggio di quasi dieci ore in compagnia del collaboratore Andrea Guerra

Cappellino, t-shirt, acqua, sali minerali, barrette energetiche e via verso San Giovanni Rotondo, partenza dall’incrocio tra la statale 89 Garganica e la provinciale 26 per Borgo Celano. Obiettivo: il Santuario di Santa Maria delle Grazie.

Un viaggio a piedi durato quasi dieci ore: Giovanni Stroppa e il suo fido collaboratore Andrea Guerra i marciatori. Una ‘sfacchinata’ non da poco, frutto di una promessa-voto: a piedi da Foggia al santuario di Padre Pio, in caso di promozione in serie B. Da uomo di parola il mister non ha voluto disattendere quanto annunciato a ottobre, quando la squadra visitò il reparto di oncologia pediatrica e la tomba del ‘frate con le stimmate’. Da lì l’idea di onorare un impegno, in caso di vittoria del campionato.

È stato un lungo viaggio, sotto un sole cocente, tra fatica, sudore e veschiche che hanno tormentato il mister. Su Whatsapp gli aggiornamenti costanti inviati ai collaboratori. Fino all’arrivo, intorno alle ore 18, quando i due marciatori hanno trovato il team manager rossonero Diego Valente, pronto a riportarli allo Zaccheria, non prima di aver fatto tappa in una rosticceria foggiana, per gustarsi un meritato pollo con le patatine, da buon foggiano acquisito.

Fonte – Foggiatoday.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di